Menu
CALENDARIO ARCI SOLIDARIETA'CIRCOLICOMITATOCULTURAFESTIVAL RESISTENTEFORMAZIONEIMMIGRAZIONEINFANZIAINIZIATIVE INTERNAZIONALILA RETE DEI PAASLIBERALINK UTILIPARCO DI PIETRASERVIZIO CIVILESOCIALETURISMO












AL VIA L'XI FESTIVAL RESISTENTE

Dopo l’anteprima di sabato 18 aprile, il Festival Resistente, grazie alla rinnovata collaborazione tra Associazione Festival Resistente e Comune di Grosseto, torna con la sua undicesima edizione in programma nei giorni 24 e 25 aprile al Cassero Senese di Grosseto.

Due giornate ricche di appuntamenti che saranno però precedute da alcune iniziative che vedono il Festival coinvolto. Musica, teatro, mostre, proiezioni ed incontri si incroceranno per creare un’alchimia di eventi per festeggiare l’anniversario della Liberazione dell’Italia dal fascismo, ricordare la Resistenza antifascista e la straordinaria attualità di quella esperienza.

Non è dunque un caso che questa undicesima edizione sia intitolata: ‘L’Italia è ancora una Repubblica democratica fondata sul lavoro ?’, perché il diritto al lavoro è stata una delle più importanti conquiste della Lotta di Liberazione ed è ancora oggi, come sancito dalla Costituzione, il cardine di una società che voglia dirsi realmente democratica.
 
Ma prima del Festival si inizia giovedì 23 aprile allo Spazio 72 di Grosseto. Protagonista l’impegno dell’attore Saverio Tommasi che alle 21.30 presenterà la video-inchiesta “Razzisteria: destra fascista in Italia e nella rossa Toscana” realizzata insieme a Ornella De Zordo. Un lavoro che scandaglia il mondo toscano della estrema destra fascista e le connivenze culturali con i partiti di destra al governo del nostro Paese. A seguire lo spettacolo dello stesso Tommasi dal titolo “Racconti di gente giusta”: testimonianze di staffette, partigiani e civili, protagonisti della seconda guerra mondiale, qui riadattate in chiave teatrale.
Un tuffo nella memoria della Lotta partigiana, nei sogni e nei drammi che attraversarono le vite di quanti, spesso giovanissimi, con un fazzoletto al collo e tanto coraggio scelsero la via della Resistenza.

La manifestazione al Cassero senese si inaugura venerdì 24 aprile con L’Arte per la Resistenza, una mostra di arti visive dedicata al tema di questa undicesima edizione del Festival e che, dopo il successo dello scorso anno, cercherà di raddoppiare i consensi anche in questa edizione. Una mostra che rimarrà aperta fino al 2 maggio e che sarà allestita con le opere realizzate dagli artisti, professionisti e non, che hanno partecipato al bando di concorso, dedicato alle arti visive (pittura, scultura, fotografia, video, fumetti, illustrazioni, graffiti), promosso dall’Associazione Festival Resistente e dal Comune di Grosseto con il contributo della Provincia di Grosseto e la collaborazione del CeDAV, dell’Associazione Arte Invisibile e dell’ANPI.
Alle ore 16.00 è previsto il dibattito “L’Italia è ancora una Repubblica democratica fondata sul lavoro?”, mentre alle ore 18.30 aperitivo Resistente al Bibliobar accompagnato dalla musica dei Napoleoni: Luca Pirozzi e Paolo Mari, reinterpretano la canzone napoletana attraverso i maggiori successi partenopei.
La serata prosegue alle 22.00 con Alberto Patrucco e il Quartetto Sotto Spirito in “Chi non la pensa come noi”. Patrucco noto al pubblico per le sue esibizioni a Zelig, Colorado Café, Ballarò e Crozza Live, in questo spettacolo rilegge, attraverso la sua verve satirica, il disincanto poetico di Georges Brassens, il più raffinato e ironico cantautore francese del secolo scorso.
In chiusura, intorno alle 23.30, la musica di Shaker DJ sixty sound.

La giornata del 25 aprile si apre alle ore 10.00 con la partecipazione alle cerimonie di commemorazione ed alle manifestazioni ufficiali nel centro storico di Grosseto.
Alle 13.00 il tradizionale pranzo al Circolo Khorakhané mentre il Cassero riapre dal pomeriggio insieme all’associazione Mapilù che intratterrà i più piccoli con giochi e animazione itinerante e, sempre per i bambini, alle ore 17.00 si terrà lo spettacolo “Dallo zucchero filato” con Stefano Stefani.
Per le 18.30 è previsto l’aperitivo resistente stavolta accompagnato dai Canti della Resistenza dei Vincanto.

Alle 19.30 premiazione del bando di concorso per arti visive, mentre alle 21.30 è la volta dello spettacolo di Tommaso Urselli “Canto errante di un uomo flessibile” in cui si raccontano le vicende di Mimmo Stimolo, ‘uomo flessibile’, che dal Sud arriva a Milano e si barcamena come può in un labirinto di lavori: uno spettacolo brillante e a tratti surreale, una lettura del mondo del lavoro e della nostra società che ne svela gli aspetti più assurdi e disumanizzanti.

Alle 22.30 concerto dei “Selton”, un curioso quartetto brasiliano salito alla ribalta nel 2008 con l’album “Banana à Milanesa” dove cantano brani di Enzo Jannacci, Dario Fo, Cochi e Renato e altri ancora.
L’edizione 2009 del festival si chiude con il dj set in compagnia di Luca Corsi.

Per tutta la durata della manifestazione gli spazi del Cassero offriranno la possibilità di soffermarsi negli stand delle associazioni partner (Arci, Anpi, Isgrec, Cgil, Emergency, Amnesty International, Fondazione Caponnetto, Libera, Associazione Anofele) e soddisfare l’appetito con due punti ristoro, magari approfittando del bibliobar per degustare un aperitivo con il coinvolgente sottofondo musicale di Altrabanda web radio e insieme alla lettura di uno dei moltissimi titoli proposti in collaborazione con le edizioni Einaudi e Stampa Alternativa.

Il ‘Festival Resistente – XI° edizione’ è co-organizzato dal Circolo Arci ‘Associazione Festival Resistente’ e dal Comune di Grosseto (Assessorato alla Cultura e Assessorato alle Politiche Giovanili), con il patrocinio ed il contributo della Provincia di Grosseto e della Regione Toscana, e sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica.
La manifestazione è realizzata in collaborazione con l’ISGREC, con l’ANPI e con l’ARCI, e grazie al contributo di Unipol Assicurazioni, Camping Village Il Sole, Unicoop Tirreno e CGIL.
Si ringraziano per la speciale collaborazione: CeDAV (Centro Documentazione Arti Visive del Comune di Grosseto), Associazione Arte Invisibile, Chimenti Distribuzione, Dagelli e Simiani Illuminazioni, Ruggiero Francesco s.n.c., Idea Fissa – AFE, Spazio 72, lo Studio Kalimero e il Circolo Arci ‘Khorakhanè’.

Aggiornato 23/04/2009 @ 12 00 | FESTIVAL RESISTENTE


Commenti disabilitati.
 
Cerca