Menu
CALENDARIO ARCI SOLIDARIETA'CIRCOLICOMITATOCULTURAFESTIVAL RESISTENTEFORMAZIONEIMMIGRAZIONEINFANZIAINIZIATIVE INTERNAZIONALILA RETE DEI PAASLIBERALINK UTILIPARCO DI PIETRASERVIZIO CIVILESOCIALETURISMO












CONFERENZA E PRESENTAZIONE DEL LIBRO, LUNEDI' 23

Terzo appuntamento, lunedì 23 aprile, con il Festival Resistente, la manifestazione organizzata dall'associazione Arci Festival Resistente e dal Comune di Grosseto. Alle 16, la Sala Pegaso del Palazzo della Provincia ospiterà la conferenza dal titolo "25 aprile. Resistenza e Liberazione tra condivisione, indifferenza e revisionismo".
L'iniziativa, promossa in collaborazione con l' Isgrec – Istituto storico grossetano della Resistenza e dell'età contemporanea, vedrà la partecipazione di:

Simone Duranti , Scuola superiore Sant'Anna di Pisa

Daria Gabusi , scrittrice

Isabella Insolvibile , Istituto campano per la storia della Resistenza "Vera Lombardi"

Ettore Vittorini , giornalista.

A coordinare la discussione, in cui verranno indagati gli aspetti legati al valore del 25 aprile, inteso come festa nazionale, sarà Luciana Rocchi, direttore dell'Isgrec.

Inoltre, nel corso dell'incontro sarà presentato il libro di Nedo Bianchi "Il tenente Gino e il soldato Giovanni" (Edizioni ETS, Pisa 2007).

Un insolito saggio di storia che si legge come un racconto e che narra la storia di due giovani nella provincia grossetana all'indomani dell' 11 settembre 1943.

Protagonisti un ufficiale del regio esercito, di estrazione borghese e studente al Politecnico di Milano e di un soldato semplice, umile contadino della Maremma di cui Bianchi tratteggia un ritratto umano e civile. Prendono forma così le personalità di Luigi Calzanelli, il tenente Gino, e del suo attendente Giovanni Conti. Due italiani, due militari, due partigiani.

"Uno dette all'altro l'orizzonte di un mondo diverso e migliore e l'altro ricompensò con la saggezza pratica di chi conosce luoghi, sentieri, casolari e contadini".

Il Festival Resistente prosegue fino al 25 aprile in altri luoghi "simbolo" della città di Grosseto riempiendo di contenuti il centro storico cittadino per ricordare e far riflettere sui valori della Festa della Liberazione, concludendo con le celebrazioni ufficiali di mercoledì e il pranzo resistente al circolo Arci khorakhanè (prenotazioni 0564/427691)

Il Festival Resistente ha avuto l'Alto patronato del Presidente della Repubblica e si avvale del patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Grosseto e del sostegno dell'Isgrec (Istituto storico della Resistenza e dell'Età Contemporanea) e dell'Anpi (Associazione nazionale partigiani italiani). L'iniziativa è realizzata anche grazie al contributo di Unipol Assicurazioni, Cgil, Camping Il Sole, Unicoop Tirreno e Chimenti distribuzione.

Aggiornato 23/04/2007 @ 11 00 | FESTIVAL RESISTENTE


Commenti disabilitati.
 
Cerca