Menu
CALENDARIO ARCI SOLIDARIETA'CIRCOLICOMITATOCULTURAFESTIVAL RESISTENTEFORMAZIONEIMMIGRAZIONEINFANZIAINIZIATIVE INTERNAZIONALILA RETE DEI PAASLIBERALINK UTILIPARCO DI PIETRASERVIZIO CIVILESOCIALETURISMO












A FIANCO DELL'ARCIGAY CONTRO I SOPRUSI

Il Comitato provinciale Arci di Grosseto esprime la propria solidarieta' ai soci e al presidente dell’Arcigay “Leonardo Da Vinci”, in seguito alle scritte offensive vergate sulla porta della sede di Grosseto, in via Parini.

“Le scritte ingiuriose indirizzate all’Arcigay – afferma Marco Giuliani, presidente del Comitato provinciale Arci di Grosseto – sono un atto intimidatorio da non sottovalutare soprattutto perche' si inserisce nella scia di gravi azioni compiute contro gli omosessuali nell’ultimo mese in Toscana”. Sono di qualche settimana fa infatti i volantini intimidatori inviati a Matteo Marlini, presidente dell’Arcigay di Pistoia e candidato alle elezioni amministrative e, solo di dieci giorni fa, l’aggressione a Torre del Lago di una coppia gay.

“Azioni di questo tipo, che si verificano per la prima volta a Grosseto – continua Giuliani – denotano un clima esasperato e intollerante nei confronti degli omosessuali. Giudicarlo solo una bravata e' sbagliato perché può autorizzare qualcuno a compiere gesti ben più pesanti. E’ necessario percio' che il mondo politico, le autorita' e le associazioni condannino chiaramente questo genere di azioni”.

“L’Arcigay di Grosseto – aggiunge Giuliani – esiste da sei e non ha mai subito, fino a oggi, minacce o aggressioni di alcun tipo. Anche in occasione del Gay pride la citta' di Grosseto si è mostrata accogliente. I fatti di sabato notte sono il segnale di un clima cambiato, a causa forse dei toni esasperati di una parte della politica e della Chiesa che caratterizzano ormai in Italia il dibattito su temi come i Dico”.

“L’Arci – conclude Giuliani – esprime la propria solidarietà ai soci dell’Arcigay e al presidente Davide Buzzetti, impegnandosi in prima linea per combattere le discriminazioni e sostenere i diritti di tutti. Non a caso, come ogni anno, il 16 giugno saremo in piazza a Roma per il Gay pride”.

Aggiornato 22/05/2007 @ 12 00 | COMITATO


Commenti disabilitati.
 
Cerca